La scultura inizia con le sperimentazioni in argilla negli anni ’90, ma è nel 2014 che inizia nuovamente con un “ibrido”: la fusione di pietra e colore ad olio. Le pietre trovate, scelte in luoghi diversi, leggermente modificate e poi dipinte, non sono solo semplici supporti dove trova spazio la pittura, ma contenitori di memoria che daranno spazio per accogliere anche la pittura. La sensazione che si ha lavorando con la pietra è unica: è prendere un “passato” concreto e tangibile fra le mani, dipingerlo nel “presente” e renderlo un eterno futuro (o un eterno presente).

L’argilla nonostante sia una materia morbida, non è da meno. Con lei, grazie all’acqua che è il suo fondamentale nutrimento, la lavorazione vive una danza trasformativa in continuo cambiamento fra materia e senso. La serie di “The Monster in the box” ne è uno dei “prodotti.

La pietra ha una storia certamente più lunga di un mattone fatto a mano, trovarsi di fronte ad un materiale così antico si prova un senso di doveroso intimo rispetto.

“Erosi dai eventi aspettando gli eventi” è stato un lavoro di lentezza, denso di conoscenza e scambio reciproco continuo con la pietra. “Equilibrio possibile” è nata in modo naturale grazie alla visione reale dei bellissimi imponenti menhir della Puglia e alla piccola pietra leccese trovata nei pressi.

La materia, che siano pietre, stoffe, carte antiche, o altro, raccontano sempre qualcosa della loro storia, bisogna solo rimanere in silenzio. Ad ascoltare.

SCULTURA 2019

Erosi dai venti aspettando gli eventi    op. n.377-2019

pietra calcarea

Senza titolo op. n. 374-2019

olio, pietra, ferro

SCULTURA 2018-2017

Senza titolo op. n. 369-2018

oli, pietra, ferro, matita

Senza titolo op. n. 367-2018

pietra calcarea, olio, ferro

Equilibrio possibile op. n. 362-2018

pietra, ferro, argilla

Senza titolo op. n. 359-2017

pietra, olio

Senza titolo op. n. 358-2017

mattone antico, olio

Senza titolo op. n. 356-2017

pietra, olio, ferro

Senza titolo op. n. 354-2017

olio, pietra

Senza titolo op. n. 351-2017

olio, legno

 

SCULTURA 2016-2014

The Monster in the box-RX op. n. 348-2016

argilla, vetro, pigmento

The Monster in the box-ZX op. n. 347-2016

argilla, vetro, pigmento

The Monster in the box-UX op. n. 345-2016

argilla, vetro, pigmento

Senza titolo op. n. 340-2016

pietra ardesia, olio

Senza titolo op. n. 334-2015

mattone antico, olio

Ad ogni passo un Minotauro op. n.330-2015

Installazione, labirinto classico

Complice della materia – monumento alla ferita del bianco op. n. 327-2015

marmo, olio, proiettili

Senza titolo op. n. 314-2014

mattone antico, olio